Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Requisiti accesso LM-89

Requisiti di accesso:

I requisiti di accesso al Corso di laurea magistrale della classe LM-89 sono normati nel Regolamento didattico del Corso di studio LM-89 in Management dei beni culturali.

Per l'accesso al Corso di laurea magistrale in Management dei beni culturali sono richiesti i seguenti requisiti:

titolo di studio; requisiti curricolari; adeguatezza della personale preparazione.

a) Titolo di studio
Al corso di laurea magistrale in Management dei beni culturali possono essere ammessi coloro che hanno conseguito la laurea o il diploma universitario di durata triennale, ovvero altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo secondo quanto previsto dalla normativa vigente, aventi competenze adeguate che saranno valutate singolarmente.
b) Requisiti curricolari

Per chi è in possesso di una laurea triennale nelle Classi 13 (Scienze dei beni culturali) o - secondo la denominazione vigente - della Classe L-1 (Beni culturali); della Classe 39 (Scienze del turismo) o - secondo la denominazione vigente - della Classe L-15 (Scienze del Turismo); della Classe 41 (Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali) o - secondo la denominazione vigente Classe L-43 (Tecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali), si dà per acquisita la valutazione positiva del curriculum studiorum in ordine al possesso dei requisiti curricolari, avendo all'interno le capacità di formazione delle vocazioni e competenze richieste.
Possono altresì iscriversi al corso di laurea magistrale in Management dei Beni Culturali gli studenti che abbiano il possesso di una laurea triennale appartenente ad altre classi di laurea che abbiano acquisito almeno 60 CFU all'interno dei settori scientifico-disciplinari indicati nell' ELENCO SSD PER VALUTAZIONE REQUISITI CURRICULARI *.
In mancanza dei requisiti curricolari sopra indicati, è possibile recuperare fino ad un massimo di 18 CFU.
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata a una valutazione preliminare di una commissione che verificherà il possesso delle conoscenze e competenze richieste e l'adeguatezza della personale preparazione tramite colloquio. La commissione, nominata dal Presidente del Consiglio del corso di studio, fisserà un calendario per lo svolgimento dei colloqui che verrà pubblicato sul sito web istituzionale. Qualora la commissione dovesse ritenere sufficiente il livello delle conoscenze e delle competenze del laureato e adeguata la personale preparazione secondo le modalità previste dal comma successivo, esprimerà un giudizio di idoneità, che consentirà l'iscrizione al corso di laurea magistrale in Management dei Beni Culturali.
c) Adeguata personale preparazione
L'ammissione al corso di laurea magistrale è subordinata, oltre che al possesso del titolo di studio e dei requisiti curricolari, al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione che si considera positivamente assolta per gli studenti che abbiano conseguito un voto di laurea non inferiore a 80/110.
Per gli studenti che non raggiungono la suddetta soglia è prevista una prova di verifica della personale preparazione, consistente in un colloquio, da parte di una apposita commissione nominata dal Presidente del
Consiglio del corso di studio,
finalizzata all'accertamento che il livello delle competenze possedute sia adeguato al corso di studio.
Le modalità di svolgimento del colloquio saranno tempestivamente definite dalla commissione e rese note tramite pubblicazione sul sito web istituzionale. In caso di esito negativo della verifica, lo studente sarà tenuto a compensare le proprie lacune attraverso le modalità appositamente individuate dalla Commissione.

*ELENCO SSD PER VALUTAZIONE REQUISITI CURRICULARI

Ambito archeologico, storico-artistico e architettonico:
L-ANT/01 – PREISTORIA E PROTOSTORIA, L-ANT/02 – STORIA GRECA, L-ANT/03 – STORIA ROMANA, L-ANT/04 – NUMISMATICA, L-ANT/05 – PAPIROLOGIA, L-ANT/06 – ETRUSCOLOGIA E ANTICHITÀ ITALICHE, L-ANT/07 – ARCHEOLOGIA CLASSICA, L-ANT/08 – ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALE, L-ANT/09 – TOPOGRAFIA ANTICA, L-ANT/10 – METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA, L-ART/01 – STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE, L-ART/02 – STORIA DELL'ARTE MODERNA, L-ART/03 – STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA, L-ART/04 – MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO, L-ART/05 – DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO, L-ART/06 – CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE, L-ART/07 – MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA, L-ART/08 – ETNOMUSICOLOGIA, ICAR/06 – TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA, ICAR/08 – SCIENZA DELLE COSTRUZIONI, ICAR/09 – TECNICA DELLE COSTRUZIONI, ICAR/15 – ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO, ICAR/16 – ARCHITETTURA DEGLI INTERNI E ALLESTIMENTO, ICAR/18 – STORIA DELL'ARCHITETTURA, ICAR/19 – RESTAURO, ICAR/20 TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICA

Ambito storico e letterario:
L-FIL-LET/04 – LINGUA E LETTERATURA LATINA, L-FIL-LET/08 – LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA, L-FIL-LET/10 – LETTERATURA ITALIANA, L-FIL-LET/11 – LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA, L-LIN/04 – LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA FRANCESE, L-LIN/07 – LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLA, L-LIN/12 – LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESE, L-LIN/14 – LINGUA E TRADUZIONE – LINGUA TEDESCA, M-STO/01 – STORIA MEDIEVALE, M-STO/02 – STORIA MODERNA, M-STO/03 – STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE, M-STO/04 – STORIA CONTEMPORANEA, M-STO/05 – STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE, M-STO/06 – STORIA DELLE RELIGIONI, M-STO/07 – STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE, M-STO/08 – ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA, M-STO/09 – PALEOGRAFIA, M-FIL/04 – ESTETICA, M-FIL/05 – FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI, M-FIL/06 – STORIA DELLA FILOSOFIA, M-PED/01 – PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE, M-DEA/01 – DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE, M-GGR/01 – GEOGRAFIA, M-GGR/02 – GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA

Ambito gestionale informatico, giuridico-economico e chimico- fisico:
ING-INF/05 - SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI, INF/01 – INFORMATICA, SECS-P/01 – ECONOMIA POLITICA, SECS-P/04 – STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO, SECS-P/07 – ECONOMIA AZIENDALE, SECS-P/08 – ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE, SECS-P/10 – ORGANIZZAZIONE AZIENDALE, SECS-P/12 – STORIA ECONOMICA, SPS/08 – SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI, IUS/09 – ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO, IUS/10 – DIRITTO AMMINISTRATIVO, IUS/14 – DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA, FIS/07 – FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA), CHIM/12 – CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI

Il possesso dei requisiti richiesti in accesso viene verificato dal Consiglio del corso di studio nell'ambito dell'esame delle pratiche studenti; le eventuali integrazioni curricolari in termini di CFU dovranno essere acquisite tramite apposito colloquio idoneativo con specifica commissione, nominata dal Presidente della Classe unificata, che verificherà il possesso delle conoscenze e competenze richieste e l'adeguatezza della personale preparazione sulla base del curriculum studiorum.

A chi sia in possesso di una laurea quadriennale si richiede di aver sostenuto almeno:
n. 2 esami tra i seguenti:
L-ANT/01 – PREISTORIA E PROTOSTORIA L-ANT/02 – STORIA GRECA L-ANT/03 – STORIA ROMANA L-ANT/04 – NUMISMATICA L-ANT/05 – PAPIROLOGIA L-ANT/06 – ETRUSCOLOGIA E ANTICHITÀ ITALICHE L-ANT/07 – ARCHEOLOGIA CLASSICA L-ANT/08 – ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALE L-ANT/09 – TOPOGRAFIA ANTICA L-ANT/10 – METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA L-ART/01 – STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE L-ART/02 – STORIA DELL'ARTE MODERNA L-ART/03 – STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA L-ART/04 – MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO L-ART/05 – DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO
L-ART/06 – CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE L-ART/07 – MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA L-ART/08 – ETNOMUSICOLOGIA
ICAR/06 – TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA, ICAR/08 – SCIENZA DELLE COSTRUZIONI, ICAR/09 – TECNICA DELLE COSTRUZIONI, ICAR/15 – ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO, ICAR/16 – ARCHITETTURA DEGLI INTERNI E ALLESTIMENTO, ICAR/18 – STORIA DELL'ARCHITETTURA, ICAR/19 – RESTAURO, ICAR/20 TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICA

n. 2 esami tra i seguenti:
M-STO/01 – STORIA MEDIEVALE M-STO/02 – STORIA MODERNA M-STO/03 – STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE M-STO/04 – STORIA CONTEMPORANEA M-STO/05 – STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE M-STO/06 – STORIA DELLE RELIGIONI M-STO/07 – STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE M-STO/08 – ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA M-STO/09 – PALEOGRAFIA
M-FIL/04 – ESTETICA M-FIL/05 – FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI M-FIL/06 – STORIA DELLA FILOSOFIA M-PED/01 – PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-DEA/01 – DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-GGR/01 – GEOGRAFIA M-GGR/02 – GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA

n. 1 esame tra i seguenti:
ING-INF/05 - SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI INF/01 – INFORMATICA SECS-P/01 – ECONOMIA POLITICA SECS-P/04 – STORIA DEL PENSIERO ECONOMICO SECS-P/07 – ECONOMIA AZIENDALE SECS-P/08 – ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE SECS-P/10 – ORGANIZZAZIONE AZIENDALE SECS-P/12 – STORIA ECONOMICA SPS/08 – SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI IUS/09 – ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO IUS/10 – DIRITTO AMMINISTRATIVO FIS/07 – FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA) CHIM/12 – CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI

Il possesso dei requisiti richiesti in accesso viene verificato dal Consiglio del corso di studio nell'ambito dell'esame delle pratiche studenti; le eventuali integrazioni curricolari in termini di CFU dovranno essere acquisite tramite apposito colloquio idoneativo con specifica commissione, nominata dal Presidente del Consiglio del corso di studio, che verificherà il possesso delle conoscenze e competenze richieste e l'adeguatezza della personale preparazione sulla base del curriculum studiorum.

Colloquio idoneativo:

Coloro che, non essendo in possesso di un titolo di studio che garantisca l'accesso diretto, hanno ricevuto una delibera specifica in merito, dovranno sostenere un colloquio idoneativo.

Tutte le informazioni relative al colloquio idoneativo sono presenti alla pagina http://bct.unimc.it/it/utilty/lm-89-colloquio-idoneativo.